Alexandre Dumas: La signora delle camelie

Amici lettori, ecco qui per voi, il libro della settimana! La signora delle camelie, di Alexandre Dumas.

Alexandre Dumas: figlio di Alexandre Dumas, nacque a Parigi nel 1824. Per lui, giovanissimo, iniziò subito una lunga strada di successi.

DESCRIZIONE: 127 pagine

EDITORE: Newton Compton Editore

PREZZO DI COPERTINA: 0,99 euro

GENERE:  romanzo

TRAMA NO_SPOILER: Marguerite è una donna fragile, vittima dei suoi vizi e gravemente malata, al tempo stesso mostra una personalità forte, un grande amore, accompagnato da una grande razionalità perché si innamora di Armand e…

PARERE PERSONALE: è stato uno dei romanzi più belli che abbia letto, in cui mi parve di essere in salotto, con il grande Dumas (junior), seduti sul divano e discutere, e sentirlo narrare mentre bevevo un cappuccino.

“Deve sembrare molto ardito, da parte mia, voler ottenere grandi risultati col modesto argomento che tratto, ma io reputo che il tutto sta nel poco. Il bambino è piccolo, e racchiude l’uomo; il cervello è limitato, e contiene il pensiero; l’occhio è soltanto un punto, e abbraccia leghe e leghe.”

Mi ha fatto innamorare. Il grande, grandissimo Dumas dal cuore immenso. Chissà, che forse si sia ispirato da un’emozione vera? Da un’emozione che l’abbia coinvolto in prima persona? Chissà…

“Amore e campagna sono stati sempre associati, ed è molto giusto: non c’è miglior cornice, per la donna amata, del cielo azzurro, i sentieri, i fiori, la brezza, la splendente solitudine dei campi e dei boschi. Per quanto appassionatamente si ami una donna, per quanta fiduciosa sicurezza si abbia in lei e nell’avvenire, si è sempre più o meno gelosi. Se siete stato innamorato, veramente innamorato, avete certamente sentito il bisogno d’isolare dal mondo la persona che volevate tutta per voi.”

Un batticuore continuo, per ogni parola, per ogni frase, per ogni suo pensiero da me condiviso.

“<<Sono andata spesso in campagna, ma non come sarebbe piaciuto a me. Conto su di voi per quella felicità tranquilla: non siate cattivo, e concedetemela. Ditevi: “Non arriverà alla vecchiaia, e un giorno mi pentirò di non aver fatto per lei la prima cosa che mi ha chiesto, e che era così facile fare”.>>”

Un romanzo forte, pieno di passione in cui i protagonisti incarnano un Amore eterno, vero, puro, un amore che, nonostante i difetti reciproci, della persona amata, porta ad amare e perdonare i difetti stessi sfidando il tempo, lo spazio, la famiglia, sfidando ogni cosa, tutto.

“<<Perdonatemi, padre mio>> risposi, <<ma non partirò.>>

<<Per quale motivo?>>

<<Perché ho l’età in cui non si obbedisce più a un ordine.>>”

Ho letto questo romanzo tutto d’un fiato, tra lacrime e batticuore.

“Abbiamo passato sei mesi insieme. Vi ho amato con tutto l’amore che il cuore di una donna può contenere e dare, e ora siete lontano, e mi maledite, e da voi non mi giunge una sola parola di conforto. Ma questo abbandono, ne sono certa, dipende soltanto dal caso, perché se foste a Parigi, non lascereste un momento il mio capezzale e la mia camera.”

L’emozione donata da questa lettura è particolare, bella, affascinante, così come Marguerite ed Armand.

“Ieri sono uscita in carrozza. Il tempo era magnifico e gli ChampsElysées pieni di gente. Sembrava il primo sorriso della primavera. Tutto intorno a me, aveva un’aria di festa. Non avevo mai immaginato che un giorno avrei trovato, in un raggio di sole, tutta la gioia, la dolcezza e la consolazione che ci ho trovato ieri. Ho incontrato moltissime persone di conoscenza, sempre allegre, sempre occupate nei loro piaceri. Quanta gente è felice senza sapere di esserlo!”

Ho conosciuto un Dumas dalle spiccate doti narrative, un Dumas che, morto e sepolto, si rende vivo ogni qual volta intraprendo una sua lettura, immortale, per sempre.

“La storia di Marguerite è un’eccezione, lo ripeto; se fosse stata una storia come tutte le altre non sarebbe valsa la pena di scriverla.”

 

Buona lettura amici, e appuntamento alla prossima lettura consigliata! 😀
Ciao! Perché leggere, è salutare! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *