Un sogno assassinato, morto ammazzato.

Eh cari amici, la vita è proprio strana, punisce chi non merita e favorisce chi invece dovrebbe essere punito, dona a chi non sa amare e rispettare, e toglie o non permette di migliorarsi a chi, con le proprie forze, cerca di avere un posto nel mondo. Avevo in sogno una cosa semplice e mi è stato distrutto, fantasticavo già sulla mia vita, sulla mia indipendenza, sulla mia passione di cucinare, sulla mia incessante voglia di scrivere e fare foto, sui libri che tanto amo… fantasticavo, fantasticavo.. ma adesso è tutto morto, svanito, spezzato, distrutto, il mio sogno assassinato è morto, ammazzato…

E adesso?

Io ci provo ad essere ottimista, lo sono più che mai, mi dicono che sono solare, sempre con il sorriso, addirittura mi paragonano alla versione femminile del bambino del film La bottega dei suicidi, un bambino sempre allegro che cambia le sorti del paesino in cui vive… però nonostante tutto, ci sono momenti in cui crollo e adesso è uno di quei momenti in cui vorrei solo piangere…

…perché il mondo è così cattivo?

Ma sono qui, tra un sogno distrutto ed ago e filo, per ricucirmi le ferite…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *