Riflessioni di Gennaio…

Caro blog, ti ho abbandonato un poco, e tu hai abbandonato me… com’è difficile coinvolgere gli altri e renderli partecipi… chissà, forse l’errore è mio… forse non riesco a coinvolgere più di tanto i lettori… o forse non ci sono lettori… chissà… e ritorno da te mio caro blog perché in fondo è qui, in questo spazio virtuale di mondo che mi sento libera, perché i libri, la lettura, la scrittura, la natura, la musica, riescono a farmi sentire libera… sono un caso strano… un caso anomalo… un caso unico… o un difetto di natura… chissà… chi sono? cosa sono? cosa siamo? io mi definisco “un grumo di sogni” e tu, lettore, come ti vedi?

Mio caro lettore, siamo qui in questo mondo perché dobbiamo, e perché non siamo soltanto…

“…passeggeri distratti”

E vi lascio questa canzone di Raf